“soffrono sempre di più le persone speciali”

image

Non è affatto male essere speciale,
a me qui basta non essere normale…
La mosca bianca, la pecora nera…
Ti crederanno sempre divera, asociale
Ma hai la forza d’esser te stessa: sii guerriera.
Non sei sola, solo non riesci a legare…
Come non riuscirebbe un pesce a volare
Alla tua età spacchi il mondo: non ti rattristare.
Lo so che ti butti giù… Ti tendi ad isolare…
Ma rompi la cristalliera, gioiello mio esci allo scoperto.
Sii testessa senza che t’importi di loro
Sii testessa, liberamente, non seguire il coro,
Esci dagli schemi senza diventare una fotocopia in bianco e nero.
Ne uscirai senza catene e con in te l’arcobaleno
-Poetessa nera ☀

Annunci

Importante o meno noi viviamo il momento

image

E che poi non so se domani ti penserò, non so se ti perderò,
non sai se ci vedremo oppure no
e nemmeno io lo so.
Magari non sei importante
ma ora mi sembri davvero importante,
mi sono affezionata e so che non dovevo…
Scusa…. Non volevo…
Non so più nulla di me ma spero che ci vedremo
o almeno credo…
Mi manchi, non lo nego.
-Poetessa nera ❇

Pioggia di cristallo

piove. S’odono schiocchettii d’aghi cadenti,

piovono le stelle spente portando ricordi.

La mente colma di memorie commuoventi:

pensi alla felicità di quest’attimi sordi.

Ascolti. Raffiora ogni pensiero di sti giorni.

Ricordi.

Le gocciole in bilico sui rami luccicanti,

ampolle di cristallo che se ne stanno a bordo tavolo

appese ed incerte resistono brillanti.

Talvolta t’incanti ad osservarle incredulo,

come fossero chissà che. Nei pensieri persa.

Mi sono persa. Il tempo s’é come fermato un attimo solo.

M’é passato avanti come il pullman alla fermata.

Ero solo pensierosa, m’ero solo isolata.

-poetessa nera 💧

Poetessa? Dubita la modestia.

image

È stupido chiamare la mia poesia “poesia” perché non è lontanamente comparabile a quella dei veri poeti la cui anima è stata sporcata di nero ad ispirare le parole delle singole strofe. La mia è solo una nuvola di pensieri agitati
talvolta felici talvolta tormentati,
Solo attimi ad occhi aperti sognati,
ricordi lontani ormai abbandonati,
Pensieri condivisi ora per mia volontà
e letti da qualcuno per passatempo o magari pietà…
Pensieri poetici, realistici e logici,
Pensieri romantici, tristi o magici,
Pensieri che partono, altri che arrivono mentre alcuni rapidi scappano per andare via da questa frenetica realtà.
So che è la mia stupidità a chiamarmi poetessa nera,
la mia anima non è nera,
comunque sia,
la vita mi sta facendo guerriera
e per me codesti pensieri restano al mio udito MIA melodia.
Le critiche costruttive non possono farmi che bene e resto dell’idea che la mia “poesia” resti in me viva e volerosa ad uscire a farsi sentire.
-Poetessa nera ⭐
(scritto estate 2016)

Alba per caso

image

Non chiedermi cosa io ne pensi: vorrei solo capirci qualcosa…
Non mi servono un altro “per sempre” od una rosa:
niente luchetti, basta catene, il legame non è questo per me.
Piuttosto è un bacio, una carezza, volersi bene…
Senza promesse, senza imbarazzo o timidezze:
solo fiducia ed avere un po’ di certezze.
Pazienza. Il tempo passa, le cose cambiano,
tutti scappano e pochi rimangono
ma tu circondati solo di persone che ti amino.
Musica triste. Arriva il ritornello.
Il cielo piange, grigio ti fissa. Pensavi sarebbe stato meglio…
Poteva essere peggio ma quando è peggio pensi solo a quanto sarebbe potuto essere più bello.
Ora il sole sboccia. Il cielo si colora… Schiarisce…
È l’alba. È l’ora: ora di sorridere di nuovo, ancora…
L’alba qui mi ricorda quando al tramonto c’eri te,
il migliore con cui sarei potuta stare…
Mi manchi, non nego.
Mette tristezza questo pensiero,
ricordo. Quando mi chiedevi se mi andava correre…
Ed io accettavo perché si trattava di correre CON TE!
Te…. Te che, poi, magari tra un mese non mi importa,
non so se ti ripenseró nemmeno più…
ma non ci pensare, ora vorrei mi pensassi tu.
~Poetessa Nera